Il 2 agosto 2017 ottantacinque narratori racconteranno le ottantacinque storie delle vittime della strage alla stazione di Bologna in diversi luoghi della città: un grande cantiere di narrazione popolare per celebrare il rito laico di una memoria attiva e partecipata che non vuole e che non può dimenticare.

Mercoledì 2 agostodalle 6.30 alle 8.30 al Parco della Montagnola, in Piazza VIII Agosto: arrivo da tutta Italia delle staffette podistiche “Per non dimenticare”;
dalle 8 alle 14 in Stazione Centrale – stand Poste Italiane: vendita oggetti commemorativi e annullo filatelico speciale;
alle 8.15 il Sindaco Virginio Merola accoglierà, nella Sala Rossa di Palazzo d’Accursio, i familiari delle vittime della strage del 2 agosto;
alle 8.30 nella Sala Consiglio di Palazzo d’Accursio: incontro con l’Associazione Familiari Vittime della Strage alla Stazione di Bologna, le Autorità ed i rappresentanti delle città, degli enti e delle associazioni aderenti alla manifestazione;
alle 9.15 in Piazza Nettuno: concentramento con i Gonfaloni delle città e partenza del corteo lungo via dell’Indipendenza, e, sulla Scalinata del Pincio in via dell’Indipendenza, “Con le mani”: medici, infermieri e volontari accoglieranno i familiari delle vittime e il corteo tenendo in mano le fotografie dei soccorsi del 2 agosto 1980. A cura del Collegio Infermieri IPASVI Bologna e di Piantiamolamemoria;
alle 10.10 in Piazza Medaglie d’Oro: intervento del Presidente dell’Associazione Familiari Vittime della Strage alla Stazione di Bologna, Paolo Bolognesi. Al termine sarà osservato un minuto di silenzio in memoria delle vittime e subito dopo interverrà il Sindaco Virginio Merola;
alle 10.50, sul primo Binario della Stazione di Bologna, l’assessore Davide Conte sarà presente alla deposizione di corone alla targa che ricorda il sacrificio del ferroviere Silver Sirotti deceduto nella strage del treno Italicus. Per la Città metropolitana sarà presente il consigliere delegato Marco Monesi;
alle 11.15 sul Piazzale EST della Stazione di Bologna: partenza del treno straordinario per San Benedetto Val di Sambro, deposizione di corone alle lapidi che ricordano le vittime degli attentati ai treni Italicus e 904 Napoli-Milano. Interventi del Sindaco di San Benedetto Val di Sambro Alessandro Santoni, della Presidente dell’Associazione Familiari Strage Treno 904 Napoli – Milano Rosaria Manzo e del consigliere delegato della Città metropolitana Marco Monesi. Rappresenterà l’amministrazione comunale l’assessore Davide Conte;
alle 11.15 la vicesindaco Marilena Pillati parteciperà, nella Chiesa di San Benedetto in via dell’Indipendenza 64, alla Santa Messa celebrata da S. E. Mons. Matteo Maria Zuppi, Arcivescovo Metropolita di Bologna. Per la Città metropolitana sarà presente il consigliere delegato Luca Lelli;
alle 11.30 l’assessore Irene Priolo sarà presente, nella nuova sede Cotabo di via Stalingrado 61, alla deposizione di corone al monumento in ricordo dei tassisti deceduti il 2 agosto 1980. Per la Città metropolitana sarà presente la consigliera delegata Elisabetta Scalambra;
dalle 11 alle 23, in diversi luoghi della città, “Cantiere di narrazione popolare 2 agosto: 85 narratori” la rassegna racconterà la storia delle 85 vittime. Sarà messa a disposizione una mappa cartacea e virtuale, attraverso la quale seguire gli itinerari delle narrazioni. Iniziativa promossa dall’Assemblea Legislativa della Regione Emilia–Romagna. http://www.assemblea.emr.it/cantiere-due-agosto;
dalle 16,30 al Centro sportivo Biavati in via Shakespeare 33: 14^ edizione di “Lo sport ricorda”, triangolare di calcio fra le squadre del Consiglio comunale di Bologna, RFI Bologna, COTABO. Rappresenterà l’amministrazione l’assessore Luca Rizzo Nervo.

Alle 21.15 la vicesidanco Marilena Pillati assisterà al concerto organizzato in Piazza Maggiore per la 23^ edizione del Concorso Internazionale di Composizione 2 agosto dedicato a partiture per fisarmonica solista, sassofono, trombone e orchestra eseguite dall’Orchestra della Fondazione Arturo Toscanini diretta dal maestro Alessandro Cadario.
Solisti: Badria Razem Voce, Ivano Battiston Fisarmonica, Alessandro Castelli trombone, Enzo Filippetti sassofono, Tommaso Colafiglio, chitarra elettrica, Francesco La Capra basso elettrico, Francesco Rondinone batteria.

Please follow and like us: